nocturnal emission

2007-04-01

Un esperimento nuovo: il primo evento parallelo tra Reale e Virtuale, tra il luogo fisico, lo Stalker in Corso Australia 61 a Padova e Second Life. Avviene una sorta di interazine a distanza tra il dj-reale e quello "virtuale-reale" rappresentato da un avatar: entrambi partecipano alla costruzione dell'evento sullo stesso piano. Così come il pubblico reale, fisicamente presente nei locali dello Stalker e quello che vive l'evento parallelo nello Stalker virtuale riprodotto nei minimi dettagli sull'Isola Panther Crossing (coordinate 175,165,32).
Su uno schermo dello Stalker reale proiettiamo le immagini da un computer connesso alla sede di Italian Project su Second Life e parallelamente il flusso audio e una telecamera che riprende l'evento nello spazio fisico mandano in live streaming audiovideo in su Second Life quello che avviene da noi allo Stalker: le due dimensioni parallele collegate tra loro contemporaneamente entrano in feedback e quello che avviene risulta essere líinsieme delle due situazioni. Chiunque, ovunque si trovi, potrà vivere in tempo reale l'evento.

"Nocturnal Emission", era il nome di una storica trasmissione radiofonica, un segnale sonoro inconfondibile che per più di una quindicina di anni ha musicalmente formato ed informato più generazioni, diffondendo nell'etere i primi germogli musicali di quello che sarebbe poi divenuto il suono elettronico universalmente conosciuto. In occasione dell'uscita della compilation "Nocturnal Emission 1st Flight" sulla netlabel Laverna.net, Sabato 31 Marzo 2007 allo STALKER di corso Australia 61 a PADOVA, andrà in scena un evento musicale particolarmente importante per la qualità dei suoni e per il suo valore di esperimento.
Oltre ad una serie di Live-set e dj-set che partendo da un suono più introspettivo-sperimentale (vedi i Live di matera electronics, Halo XVI e Camomatic e i dj-set degli storici conduttori di Nocturnal Emission: mirco 'micromix' Salvadori e 93max93) spostandosi progressivamente nel corso della serata su territori più 'dance-oriented' (vedi i dj-set di ADN+Clairo, Enjoy e Innerchild, che sono ormai i riconosciuti rappresentanti della Techno-House di qualità nelle nostre zone).

Faremo il punto nuove frontiere della distribuzione musicale da e verso la Rete: "CopyLeft","No-Copyright" e "Creative Commons", le licenze che consentono di "scaricare", duplicare e diffondere, da e verso la Rete un brano musicale, sostituendo il ruolo ormai anacronistico della S.I.A.E, pur garantendo comunque la tutela del diritto d'autore. Tutti i Live-set e i dj-set costruiti con materiale creative commons inedito o proveniente dalle migliori netlabel, saranno registrati e distribuiti gratuitamente a chi ne farà richiesta e sui nostri siti web. Saranno allestiti ampi spazi dedicati all'informazione come il Bookshop e banchetto informativo e alla navigazione in rete, come la "FREEBOX", una sorta di jukebox digitale che distribuisce musica in modo libero e gratuito.

"LAVERNA.NET: il suono oltre i confini della Rete".
"FREEBOX: Porta a casa la nostra musica!".

LAVERNA TWEET